sabato 13 settembre 2014

10 Cose che ho imparato sui gatti


  1. I gatti vanno in coma quando li coccoli;
  2. Quando hanno fame diventano degli attori che Gassman in confronto è Alberto Tomba in "Alex l'Ariete";
  3. Non importa quanto è grosso o piccolo un gatto: riempirà comunque quotidianamente la lettiera con un Everest di merda;
  4. Ci andrà a fare la cacca appena l'hai pulita;
  5. Se la lettiera chiusa è troppo sporca, come primo avviso farà i suoi bisogni tenendo la testa fuori, come secondo restando interamente fuori, sporcandoti il pavimento;
  6. I gatti dormono sul divano, nel bidet, sul tappeto, in una scatola di cartone: ovunque tranne che nella cuccetta che gli hai comprato;
  7. Se ti dimentichi il nome del tuo gatto non è un problema: per chiamarlo basta aprire il frigo o lo sportello dove tieni le crocchette;
  8. La mattina presto, quando ti si struscia tra le gambe rischiando di farti cadere, l'unico modo per salvarsi è lasciargli una ciabatta con cui giocare e procedere zoppicando verso il caffè in cucina;
  9. Le sue pose puccettose da mettere su Instagram durano in genere il tempo che tu prenda il cellulare ed apra l'applicazione: fai per scattare e se n'è già andato;
  10. Quando cucini o mangi ti senti osservato come Rocco Siffredi in una festa di addio al nubilato.
Cordialità,
Il Triste Mietitore