lunedì 22 settembre 2014

10 indizi che della tua macchina non te ne frega più nulla


La macchina per l'uomo è da sempre un luogo sacro simile ad un tempio, non a caso esiste dalla notte dei tempi il rito domenicale della pulizia degli interni/esterni. Dopo qualche tempo dall'acquisto però, questa sacralità vacilla e sorgono degli indizi emotivi - non fattori meccanici come il motore che si ingolfa o la frizione che stacca quando il ginocchio è talmente alzato da toccare l'orecchio - che ci mostrano come il cuore non sia più così attaccato alla vettura e che sia giunto il momento di comprarne una nuova:

  1. Lasci cadere le caccole, con gesto molle e decadente, sul tappetino invece di lanciarle dal finestrino;
  2. Se trovi un graffio sul paraurti alzi solo una spalluccia senza neppure bestemmiare l'intero calendario fino a farti venire un infarto;
  3. Non ti scomponi se qualcuno mangia uno snack all'interno dell’abitacolo, neppure se si tratta di popcorn, gelato, lecca-lecca o merendina al mu;
  4. Il posacenere è pieno fino all'orlo e tu hai smesso di fumare 6 mesi fa;
  5. Se un passeggero osserva che la macchina “fa uno strano rumore” ti limiti ad alzare il volume dell’autoradio fino a coprirlo;
  6. La parcheggi in posti potenzialmente rischiosi, come al centro campo dello stadio di Roma il giorno del Derby;
  7. Ti avventuri con disinvoltura su strade dissestate, come la scalinata di Piazza di Spagna;
  8. Quando la parcheggi, non torni più indietro dopo 10 metri per verificare se le portiere sono davvero chiuse;
  9. Lasci salire senza pensieri tua zia con il cane/gatto rognoso/pachiderma con la diarrea;
  10. La presti a tua moglie.
Cordialità,
Il Triste Mietitore

photo credit: Alexandre Prévot via photopin cc