venerdì 3 ottobre 2014

Super Smash Bros per Nintendo 3DS: ritorno al passato


Allora, mi hanno detto "Hai il Nintendo 3DS? Scaricati la demo di Super Smash Bros: spacca di brutto!".
Il consiglio veniva da un ventenne, che ho guardato con lo stesso sguardo assecondante di mia nonna, quando le ho proposto di provare lo skateboard: io non ho il 3DS, o meglio, a casa ce l'ha la mia ragazza, la Nera Signora. Da molto tempo infatti ho chiuso con i giochi, eccezione fatta per qualcosina su smartphone: giusto quei titoli che ti servono alle Poste, quando hai 70 vecchietti davanti a te e devi scegliere se ingannare il tempo o fare una strage.

L'ultima volta che ho usato una console, il mitico Nintendo 8 bit, eravamo in piena golden age dei videogames: quelle cartucce, che conservo ancora gelosamente, mi aprivano un mondo fantastico. Passavo interi pomeriggi con titoli come Super Mario, Duck Hunt, Metroid, Kid Icarus e Zelda: personaggi che hanno fatto la storia, pietre miliari di un periodo unico ed irripetibile.
Proprio per questa sensazione nostalgica e cieco attaccamento al passato non mi sono più interessato ai progressi dell'industria video ludica, certo di aver già sperimentato il meglio che questo secolo potesse offrire. E' un atteggiamento da vecchio - lo ammetto - ed io non lo sono dopotutto, o almeno non abbastanza: la prova è che intere legioni di anziani riescono ancora a precedermi alle Poste ed io sono costretto ad ammazzare il tempo con il cellulare per evitare di fare un'ecatombe, che poi tocca a me trasportare tutte le anime e gli sportelli nel frattempo chiudono.
Insomma, alla fine ho requisito il 3DS alla mia ragazza ed ho provato la demo di Super Smash Bros, già pronto a confermare la superiorità dei giochi anni 80.


Ed ecco che mi trovo i miei personaggi preferiti di quell'epoca su questa console di ultima generazione. Erano lì, solo un po' cambiati nell'aspetto, come dei vecchi compagni di scuola persi di vista. Ho rivisto Mario, Link, Samus di Metroid ed addirittura il cane di Duck Hunt, più altri di quel fortunato periodo. Tutti riuniti in un gioco che non si discosta molto dall'intrattenimento che cerco adesso: qualcosa di non troppo impegnativo, veloce ed a cui possa giocare con soddisfazione anche solo per pochi minuti. Smash Bros è infatti un picchiaduro con incontri a tempo: puoi giocare un pomeriggio intero o anche solo una partita di 2 minuti e poi spegnere la console.
Per un nostalgico che ormai si è assuefatto al mordi e fuggi tipico dei giochi da cellulare è davvero il massimo. L'azione è frenetica come piace a me e c'è il gusto di sbloccare nuovi personaggi completando dei task (altro che acquisti in app) per ritrovarsi alla fine con una rosa di nomi vecchi e nuovi (ed assurdi, c'è anche l'omino della WiiFit!) da fare prendere simpaticamente a mazzate.
Questo gioco di sicuro me lo porto alle Poste.

Cordialità,
Il Triste Mietitore

Appendice: sondaggione! Qual'è il tuo personaggio preferito di Super Smash Bros? Mandami un tweet con l'hashtag #SuperSmashBros3DS e #IoSonoNomeDelTuoPreferito. Es.: "@tristemietitore #SuperSmashBros3DS #IoSonoLink". Che è il mio di preferito, poi.